Search  
Laboratorio didattico interattivo
 Laboratorio didattico interattivo del 4/03/2015

Il 4 marzo 2015, gli allievi delle classi 2e della scuola secondaria di primo grado di Capo d’Orlando, Istituto n°1, ci siamo  recati presso il palazzo Germanà di Brolo, per partecipare a un laboratorio interattivo sull’alimentazione, nelle tredici dominazioni che hanno abitato la Sicilia .

 Ad accoglierci c’era il padrone di casa che ci ha permesso di visitare la sua dimora; successivamente una dottoressa, abbigliata con vestiti d’epoca, ci ha riuniti in un salone in cui  ha illustrato delle diapositive  che introducevano gli argomenti trattati, nell’arco della mattinata. In un secondo momento abbiamo interagito, sull’argomento e abbiamo drammatizzato  alcune scene   della vita quotidiana delle epoche passate .

 La prima riguardava le ostesse delle osterie marinare denominate “caupone”. In questi luoghi era tipico mangiare la caponata che, a quel tempo, consisteva in una galletta intrisa nell’acqua di mare, condita con olio, capperi e olive nere.

La Dottoressa Bonifacio ha attirato la nostra attenzione parlando di alcune specie di uccelli, commestibili, che venivano cucinati a beccafico; questo era un piatto prelibato  preparato togliendo le viscere, inserite poi all’interno dell’animale.

Il maggior interprete della cucina era Archestrato, un cuoco  che cucinava piatti  tipici della cucina greca, principalmente a base di pesce,  spezie, sale ed erbe.

 Il cibo, servito alle persone che vivevano in strada,  era soprattutto a base di interiora di animali , panelle e “pani ca meusa” .

Anni dopo, quando i francesi sbarcarono in Sicilia, furono ospiti della popolazione residente, ma siccome erano molto invadenti, vennero subito cacciati dalla case e non portarono nessun beneficio alla terr.

Arrivati alla dominazione musulmana, la Sicilia si trovava in un periodo di crisi e, con l’arrivo degli arabi, la popolazione ebbe paura per un loro attacco;  invece gli arabi erano venuti in pace, infatti portarono miele, zucchero , altre erbe e condimenti.

Successivamente, in Sicilia  fu inventata la cassata che, anticamente, era fatta con pochi ingredienti, fino ad arrivare  alla ricca ed elaborata pietanza di oggi.

Conclusosi il laboratorio, siamo tornati a Capo D’orlando, portando con noi le conoscenze apprese e avendo maggiore consapevolezza dei cambiamenti della nostra terra e del modo di nutrirsi dei nostri antenati .

                                                                Le classi 2e della Sc. Secondaria di 1° grado

  Riduci




Invia

 

Home:Chi siamo:Albo Pretorio:Segreteria:Alunni:Docenti:Genitori:Circolari
Copyright (c) Istituto Comprensivo n.1 Capo d'Orlando - Messina Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy